Aprire un bar step by step

CORSI SAB – Somministrazione Alimenti e Bevande

Scritto il 06/07/2012 84 risposte

Se si decide di aprire un bar, o un altro tipo di locale dove vengano somministrati alimenti e bevande, è bene sapere che serve attenersi ad alcune regole precise che sanciscono l’obbligo di seguire uno specifico corso qualora non si posseggano i requisiti che vedremo qui di seguito.

Il corso in questione si chiama SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande) e sostituisce quello che in passato era conosciuto come corso REC (Registro Esercenti Commercio).

A tal riguardo, il D.LGS 59/2010 stabilisce che chiunque eserciti, in qualsiasi forma, un’attività di commercio relativa al settore merceologico alimentare e/o un’attività di somministrazione di alimenti e bevande deve essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti professionali:

1) avere prestato la propria opera, per almeno 2 anni anche non continuativi, negli ultimi 5 anni, presso imprese esercenti l’attività nel settore alimentare e/o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande;

2) essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale almeno triennale, attinente alla vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti;

3) avere una pregressa iscrizione al registro esercenti (REC)

In caso non si rientri in nessuna delle categorie precedenti, occorre frequentare con esito positivo un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti (corso SAB).

Tali corsi per barman sono obbligatori su tutto il territorio nazionale, anche se possono esserci alcune differenze di costo e durata a seconda della regione di riferimento.

Le materie trattate in questi corsi generalmente riguardano discipline legislative, normativa previdenziale e sicurezza sul lavoro, normative igienico sanitarie, amministrazione, marketing, comunicazione e promozione del bar, e tecniche di ristorazione.
In linea generale, i corsi hanno una durata dalle 60 alle 100 ore, ma, come già detto, variano da regione a regione e vengono organizzati da centri di formazione certificati come – per esempio – enti formativi di associazioni di categoria.

I contenuti di questo articolo sono da intendersi come indicazioni di carattere generale. Invitiamo chiunque intenda avviare un’attività commerciale a rivolgersi alle autorità preposte e/o al proprio consulente fiscale.

84 risposte

  1. Alessandro scrive:

    Buonasera vorrei farvi una domanda in merito: ma qualora aprissi con una srl un negozio di somministrazione alimenti, e non operassi, ne io ne i miei soci,direttamente in questo negozio, dovrei seguire il corso per somministrazione alimenti? Grazie

    • IFI start up scrive:

      In linea generale il preposto o legale rappresentate della società per poter avviare un’attività di somministrazione bevande e alimenti, deve possedere almeno uno dei requisiti professionali elencati nel post, in caso contrario dovrà frequentare un corso SAB.

      • barrique scrive:

        salve, mi trovo nella situazione di essere un futuro dipendente di una srl, essendo l’unico in possesso della certificazione SAB viene usato detto requisito per la società. Sono esposto a particolari responsabilità o rischi? grazie

        • IFI start up scrive:

          Nelle società a differenza che nelle imprese individuali, è possibile avere un preposto che sia in possesso dei requisiti SAB o abbia frequentato il corso. Il preposto non avrà alcuna responsabilità; solitamente è colui che firma la DIA come preposto al SAB. In ogni caso per maggiori informazioni prova a verificare con la camera di commercio.

  2. Elisa scrive:

    Salve, io e il mio ragazzo abbiamo intenzione di aprire un bar, io sono in possesso di una laurea specialistica in lingue e lui lavora da più di 4 anni in un bar con un contratto part-time, come dobbiamo comportarci con le licenze. vi prego di essere quanto più specifici possibile.
    grazie

    • IFI start up scrive:

      Ciao Elisa,
      Le licenze almeno come erano intese un tempo, non esistono più. Ora esistono altri tipi di limitazioni: limitazioni e vincoli date dai comuni in cui si vuole aprire l’attività, dalla destinazione d’uso dei locali, e dai requisiti edilizi ed igienico sanitari dei locali (vedi articolo http://www.iltuoprimobar.it/requisiti-igienico-sanitari-bar/#.URDXhe-z5SM)
      Per informazioni più dettagliate e specifiche è necessario contattare un consulente della tua città in quanto queste normative possono variare da comune a comune. Un grosso in bocca al lupo per la vostra futura attività!

  3. Giuseppe scrive:

    Buonasera,
    sono in procinto di aprire una gelateria in franchising, in cui il gelato mi arriverà già pronto per la vendita. Non intendo vendere bevande quali caffè, bibite, alcolici o analcolici da servire al banco. Il mio consulente mi dice che non ho bisogno di fare un corso SAB, mentre il franchisor mi dice che è necessario fare questo corso. C’è da dire che ho il diploma di ragioniere che, al tempo del REC, era abilitante. Potreste chiarirmi voi le idee se avete qualche notizia precisa? Grazie!!!!!

    • IFI start up scrive:

      Generalmente il corso SAB è obbligatorio per tutti coloro che intendono avviare un’attività di somministazione bevande e alimenti e che non sono in possesso dei requisiti professionali elencati nell’articolo. Le consigliamo di rivolgersi all’ente formativo della sua associazione di categoria che potrebbe avere maggiori strumenti e informazioni per poter valutare il suo caso specifico. Anche a lei un grosso in bocca al lupo!

  4. Silvio scrive:

    Buonasera, avrei alcune domande in merito all’argomento:
    vorrei aprire un negozio di alimentari, quindi servirebbe il corso sab, mia moglie diplomata in ragioneria, lavora da oltre tre anni in un supermercato con mansione commessa, deve frequentare il corso??
    Nel caso in cui non debba frequentare, io in qualità di marito posso lavorare in negozio come collaboratore famigliare?
    Ringrazio da subito se vorrete rispondermi, saluti Silvio

  5. Silvio scrive:

    Grazie mille, attendo Vostre notizie…..

  6. daniele scrive:

    buonasera, vorrei prendere in gestione un ristorante.
    informandomi ho scoperto che se non si hanno i requisiti professionali
    è possibile incaricare un preposto o un nominato rappresentante
    avente tali requisiti (corso SAB, ex REC, diploma alberghiero ecc.).
    vorrei sapere se è possibile incaricare come tale rappresentante una persona esterna alla società, ad esempio il proprietario stesso.
    grazie e complimenti per il sito.

    • IFI start up scrive:

      Salve e grazie mille per i complimenti, ci fa piacere che il nostro lavoro sia apprezzato.
      In merito al tuo questito ti consigliamo di fare attenzione in quanto la figura del preposto non sempre è ammessa, dipende dalla tipologia di impresa e dalla regione in cui è localizzata. Nelle ditte individuali infatti il detentore dei requisiti SAB deve essere la figura del titolare non può esserci il preposto. Verifica sempre a livello locale con il tuo consulente! Speriamo di essere stati utili! Saluti

  7. ROBERTA scrive:

    Ciao, ho intenzione di aprire un negozio di prodotti alimentari x celiaci.
    Ho il diploma di segretaria d’ azienda (triennale c/o ISTITUTO PROFESSIONALE X IL COMMERCIO). Vorrei sapere se il diploma basta x avviare l’attività o se devo frequentare il corso SAB? Il mio comune mi ha confermato che basta il mio diploma ma ,la camera di commercio sostiene che non basti. BOHOHOHO!!! Grazie per la risposta.

    • IFI start up scrive:

      Ciao Roberta da quanto sappiamo, i diplomi di scuola superiore che danno diritto all’iscrizione al SAB, senza frequentare il relativo corso, sono quelli ad indirizzo alberghiero, quindi probabile che sia questo il motivo per cui la camera di commercio sostiene che il tuo diploma non basti. Rivolgiti ad un associazione di categoria che organizza questi corsi (es. Confcommercio, Confesercenti) di sicuro loro ti sapranno dare la risposta risolutiva!

  8. david scrive:

    Salve vorrei aprire a Roma, zona Colli Albani, un bar insieme ad una sala scommesse serve il corso SAB? Sono diplomato in ragioneria. Grazie e complimenti per il vosrto lavoro.

    • IFI start up scrive:

      Ciao David generalmente i diplomi che danno diritto all’iscrizione al SAB sono quelli ad indirizzo professionale e che nel percorso formativo prevedono materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti. La normativa però può variare leggermente da regione a regione, quindi per avere più informazioni sulla regolamentazione a Roma, ti consigliamo di rivolgerti direttamente alle associazioni di categoria della tua zona. Grazie per i complimenti e in bocca al lupo per il tuo progetto!

  9. david scrive:

    Grazie a voi e buon lavoro.

  10. Martina scrive:

    Salve. mi servirebbe un’informazione. il mio ragazzo sta comprando un bar già avviato. in questo bar oltre che a lui dovrei lavorarci anche io che ho solo un anno scarso di lavoro nei bar.. il corso sab lo dobbiamo fare tutti e due o solo lui?

  11. francesco scrive:

    Salve a me e alla mia ragazza ci piacerebbe aprire un mini market di frutta e verdura ecc, lei e diplomata in alberghero “all obbligo di frequenza del corso sab ” o lo consegue in automatico ?

    • IFI start up scrive:

      Ciao Francesco, il corso SAB di norma va frequentato se non si possiedono i requisiti elencati nella normativa. Essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea attinente alla vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti (tra questi l’alberghiero) significa già possedere il requisito professionale quindi non è necessario frequentare il corso. Per avere la certezza vi vonsigliamo comunque di rivolgervi all’associazione di categoria della vostra zona.

  12. Alice scrive:

    Salve, vorrei sapere se è necessario – a vostro parere – seguire il corso sab nonostante io abbia prestato la mia opera presso il banco gastronomia di un supermercato per gli ultimi cinque anni; il mio compito è la vendita al minuto della quantità di prodotto richiesta dal cliente: la classica salumiera. Grazie!

    • IFI start up scrive:

      Ciao Alice dipende quanto tempo fa hai prestato opera al banco gastronomia. Il requisito professionale infatti si ottiene se si è prestato la propria opera presso imprese del settore alimentare negli ultimi 5 anni per almeno 2 anni anche non continuativi. per sicurezza ti consigliamo comunque di chiedere alla camera di commercio della tua zona.

  13. daniele scrive:

    salve a tutti…vorrei chiedere un informazione..io e la mia ragazza saremo interessati ad aprire un bar-pizzeria..lei è in possesso di una qualifica triennale conseguita alla scuola alberghiera come OPERATRICE POLIVALENTE AREA ALBERGHIERA E RISTORAZIONE CAMERIERE DI SALA E BAR…..questo potrebbe bastare o deve seguire il corso^???????????????

    • IFI start up scrive:

      Ciao Daniele la normativa può cambiare a seconda della zona e per questo sarebbe meglio che verifichiate con la camera di commercio o un associazione di categoria ma in linea generale è sufficiente aver frequentato una scuola ad indirizzo professionale anche triennale, attinente alla vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti. in bocca al lupo per il vostro progetto!

  14. zuppa scrive:

    buongiorno, grazie delle gentili risposte che date, e a tal proposito, ho una domanda anche io.
    Essendo un appassionato di cucina, ed esse do anche disoccupato attualmente, rispondendo ad un annuncio potrei divenire il cuoco di un bar a Milano. Io ho solo un attestato haccp e il titooare dell’esercizio é una società, ik quale titolare, presumo avrà il SAB, ma a quanto mi ha detto, lui era in loco solo per i colloqui e non va mai nei punti vendita. Quindi mi domandavo se va bene cosi o io, o quakcun’altro nel locale deve essere in possesso del SAB, potete chiarirmi la cosa? Grazie tante. F.

    • IFI start up scrive:

      Siamo contenti che tu abbia trovato un lavoro che ti piace ed appassiona. Se il locale dove andrai a lavorare è già aperto, non preoccuparti, il titolare o il preposto avranno sicuramente frequentato il corso SAB se non in possesso di altri requisiti professionali. Il requisito SAB infatti è obbligatorio per poter avviare l’attività. In bocca al lupo per il tuo nuovo lavoro!

  15. Barbara scrive:

    Scusate volevo chiedervi ma se il primo punto

    “avere prestato la propria opera, per almeno 2 anni anche non continuativi, negli ultimi 5 anni”

    e io ho lavorato da settembre 2012 a Luglio 2013 vengono contatti come due anni? perchè se non deve essere continuativo sono due anni differenti…?

    • IFI start up scrive:

      Ciao Barbara, per due anni anche non continuativi si intendono 24 mesi eventulmente effettuati anche in più anni (per esempio: 10 mesi nel 2010 + 4 mesi nel 2011 + 8 mesi nel 2012 + 2 mesi nel 2013) Nel tuo caso da settembre 2012 a luglio 2013 sono solo 10 mesi. A presto continua a seguirci.

  16. Tiziana scrive:

    Buonasera,
    sto aprendo un’attività di ambulante itinerante alimentare. Logicamente bisogna avere il Sab (ex rec) . Per accellerare i tempi volevo avvalermi di un preposto che ha i requisiti, poi io frequentero’ il corso. Mi hanno detto però che il preposto se usato dovrà essere sempre presente alla vendita.
    E’ possibile?
    Vi ringrazio anticipatamente
    Tiziana

    • IFI start up scrive:

      Ciao Tiziana, da quanto sappiano, il preposto può anche non avere alcun ruolo nella società (ricorda però che il preposto non può esistere per le ditte individuali) quindi può anche non lavorare nel locale ma per sicurezza verifica con il tuo consulente. A presto e in bocca al lupo per la tua attività!

      • Alberta scrive:

        Ciao a tutti.
        Chissà se potete aiutarmi.
        Sto per aprire un ristorante e mio figlio dovrebbe fungere da preposto in quanto ha lavorato per oltre 2 anni in un esercizio dove si somministravano, appunto, cibi e bevande al pubblico.
        Ora il suo datore di lavoro gli ha rilasciato apposita dichiarazione di stato di servizio. Quello che non capisco è: lui è già automaticamente a posto per fare il preposto, così, o deve comunque, con quella certificazione, chiedere l’iscrizione al SAB?
        Grazie a chi potrà aiutarmi.

        Alberta

        • IFI start up scrive:

          Ciao Alberta ti consigliamo di verificare con il vostro consulente, quale iter seguire. Se ha lavorato 2 anni in un esercizio di somministrazione bevande e alimenti ha il requisito professionale e non dovrà certamente frequentare alcun corso.

  17. Giovanni scrive:

    Buongiorno..
    Sono un barman che lavora tutti i weekend da 5 anni in locali/bar/discoteche..
    Sono esente dal corso ex Rec/Sab ?? Se si, ha chi devo rivolgermi per
    avere un certificato che mi attesti che sono esente??

    Grazie
    Giovanni

    • IFI start up scrive:

      Buongiorno Giovanni uno dei requisiti professionali che permettono di aprire un bar senza frequentare il corso SAB è quello di aver prestato opera per almeno due anni, anche non continuati, in un esercizio di somministrazione bevande e alimenti. Ti consigliamo di rivolgerti ad un’associazione di categoria dove potranno calcolare la tua effettiva prestazione d’opera e verificare se sarai esente dal frequentare un corso SAB.

  18. enrica scrive:

    salve, sono diplomata come tecnico di laboratorio chimico-microbiologico, vorrei sapere se posso aprire un bar senza fare il corso SAB. Grazie in anticipo.

    • IFI start up scrive:

      Salve Enrica si è esenti dal frequentare il corso SAB se si è in possesso di un diploma o laurea attinente la vendita, il consumo, e/o la somministrazione di bevande e alimenti (es. Istituto Alberghiero). Non sappiamo se il tuo diploma rientri tra quelli definiti dal decreto ma puoi verificarlo rivolgendoti ad un consulente o un’associazione di categoria.

  19. michele scrive:

    salve, dovrei aprire un bar all’interno di un centro scommesse, io non lavorerò all’interno del bar ma ci sarà una ragazza che ha fatto il corso.E’ necessario che anche io in qualità di titolare debba fare il corso?

    • IFI start up scrive:

      Ciao Michele in linea generale nelle società, a differenza che nelle imprese individuali, può essere il legale rappresentante ad avere i requisiti o un suo preposto. Non conoscendo il tuo caso specifico ti invitiamo a verificare con un consulente o un’associazione di categoria.

  20. LEONARDO scrive:

    Buongiorno, sono intenzionato ad avviare un’attività commerciale per la somministrazione di alimenti e bevande tramite i distributori automatici.

    Con la presente Vi chiedo di fornirmi di maggiori informazioni circa il corso professionale da frequentare per il conseguimento dell’attestato HACCP. (preciso che non avrò dipendenti)
    Tale mia richiesta è motivata dalla presenza di diversi corsi HACCP.

    Inoltre, per i disoccupati sono previsti corsi gratuiti ovvero con un contributo simbolico ??

    Fiducioso di un Vs. cortese riscontro in merito, colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.

  21. carmelo scrive:

    salve, sono socio nonché preposto di un ristorante appartenente ad una srl, per motivi personali non posso più essere preposto in questo ristorante. In caso di non individuazione di un altro preposto, a cosa va incontro la società a cui appartengo?Grazie

    • IFI start up scrive:

      Salve Carmelo a quanto sappiamo non è possibile l’esistenza di un attività di somministrazione bevande e alimenti che non abbia un “referente” SAB, ovvero un legale rappresentate o un preposto che abbia i requisiti o abbia frequentato il corso. Il ristorante di cui sei socio dovrà quindi necessariamente individuare un nuovo preposto. Non siamo a conoscenza di eventuali deroghe in merito e a tal proposito ti consigliamo di rivolgerti ad un consulente o ad un’associazione di catogoria per avere maggiori delucidazioni.

  22. gio scrive:

    salve vorrei sapere in tanto ke io frequento il corso SAB potrei gia aprire un bar ? oppure dovrei essere per forza in possesso della qualifica in mano?

    • IFI start up scrive:

      Ciao Gio per aprire un locale come un bar occorre possedere i requisiti professionali o aver frequentato un corso SAB, quindi avere già la qualifica. Non sappiamo di eventuali deroghe in merito ma ti consigliamo di verificare con il tuo consulente o associazione di categoria.

  23. francesco scrive:

    ho fatto il corso di somministrazione di alim e bevande nel 1998 e ancora valido per aprire un bar?

    • IFI start up scrive:

      Ciao Francesco, nel 1998 probabilmente il corso era il corso REC. Se si possiede una pregressa iscrizione al REC automaticamente si ha il requisito professionale per il SAB. Chiedi conferma alla camera di commercio!

  24. vincenzo scrive:

    Buonasera ho dei dubbi riguardo il corso SAB. Io e mia moglie abbiamo intenzione di aprire una pizzeria al taglio…entrambi diplomati alberghiero io cucina lei sala…ho 9 anni di esperienza e ho lavorato per 2 anni consecutivi in un ristorante.per avviare l attività ho bisogno del corso SAB?GRAZIE E COMPLIMENTI PER L OTTIMO LAVORO!.

    • IFI start up scrive:

      Ciao Vincenzo a quanto ci sembra di leggere hai più di un requisito professionale in merito al SAB: diploma alberghiero ed esperienza professionale! In bocca al lupo per la pizzeria.

  25. vincenzo scrive:

    buonasera vorrei avviare una attività (pizzeria al taglio)..ho il diploma alberghiero e 9 anni di esperienza in attivita di ristorazine..
    vorrei sapere se per avviare questa attività ho bisogno del corso SAB.
    Grazie.

    • IFI start up scrive:

      Non sappiamo con precisione se questi diplomi rientrano tra quelli che rientrano nella normativa, in linea generale i diplomi abilitanti sono quei diplomi di scuola secondaria superiore o di laurea attinenti la vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti. Chiedi conferma alla camera di commercio della tua provincia sicuramente potranno aiutarti maggiormente.

  26. vincenzo scrive:

    Buonasera vorrei sapere se ho bisogno del corso SAB anche se ho una qualifica di tecnico ai servizi di cucina e un diploma di tecnico ai servizi di ristorazione…grazie anticipatamente per l’attenzione. ..

    • IFI start up scrive:

      Ciao Vincenzo non sappiamo di preciso se questi diplomi rientrano tra quelli definiti dalla normativa, in linea generale i diplomi abilitanti sono quei diplomi di scuola secondaria superiore o di laurea attinenti la vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti

  27. vanessa scrive:

    buongiorno,io lavoro da dieci anni in un supermercato con mansione ausiliare addetto alle vendite.sarei intenzionata a rilevare un bar.
    devo comunque frequentare un corso rec?

    • IFI start up scrive:

      Ciao Vanessa, no probabilmente non dovrai frequentarlo, in quanto dovresti già possedere uno dei requisiti professionali elencati dalla normativa ovvero: “Avere prestato la propria opera, per almeno 2 anni anche non continuativi, negli ultimi 5 anni, presso imprese esercenti l’attività nel settore alimentare e/o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande.” Per sicurezza ti consigliamo comunque di verificare con la camera di commercio o un’associazione di categoria della tua zona.

  28. stefano scrive:

    Buongiorno e complimenti per il forum. Vorrei sapere una cosa:un mio amico ha gia’ fatto il corso HACCP ed ha un mini market dove vende solo prodotti confezionati (vino birra pasta ecc). Vorrebbe aprire una paninoteca. Quali corsi deve fare per la nuova attività?Avendo una dipendente presuppongo che pure lei dovra’ fare il corso HACCP vero?
    Grazie mille
    Stefano

  29. sara scrive:

    Buonasera,
    Volevo gentilmente sspere se il diploma P.A.C.L.E. rientra nelka categoria delle qualifiche accettate in sostituzione al corso sab.
    Grazie mille
    Sara

    • IFI start up scrive:

      Ciao Sara non sappiamo di preciso se questo tipo di diploma rientra tra quelli accettati in sostituzione del corso SAB. In linea generale quelli che rientrano sono quelli attinenti la vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti come per esempio il diploma rilasciato dall’istituto alberghiero.

  30. antyonietta scrive:

    buon giorno mio figliastro vuole aprire un bar ma non ha il rec che pero ho io ma io nel bar non ci lavoro e x altro il mio rec risale a 30 anni fa e possibile usare il rec di un amico e titolare del bar mio figliastro? grazie x la risposta

    • IFI start up scrive:

      Ciao Antonietta non conoscendo la tua situazione nello specifico ci risulta difficile rispondere, dipende dalla tipologia d’impresa, infatti a seconda che sia una società o una ditta individuale la normativa cambia. Ti consigliamo quindi di parlarne con la camera di commercio o un consulente.

  31. roland scrive:

    salve , io ho un diploma di dirigente di comunita’ , abito in provincia di Brescia, vorrei sapere se posso evitare di fare il corso di somministrazione alimenti e bevande. Nel caso contrario , vorrei sapere se i corsi SAB online sono validi come quelli fatti alla regione , grazie mille .

    • IFI start up scrive:

      Ciao Roland probabilmente il tuo diploma non è tra quelli direttamente abilitanti (la normativa parla di diploma attinente la vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti). Ti consigliamo comunque di verificare meglio con la camera di commercio della tua provincia. In merito ai corsi SAB on-line ti consigliamo di informarti bene spesso non hanno alcun valore legale.

  32. Raffaele scrive:

    Buonasera, ringrazio in anticipo per la vostra cortesia e disponibilita’. Sono gia’ titolare di un’attivita’ che NON vende alimenti. Vorrei introdurre anche cialde e macchine per caffe’ (sigillate e confezionate). Siamo (io e i miei dipendenti) obbligati a frequentare il corso SAB o basta l’attestato HACCP?

    Grazie ancora

    • IFI start up scrive:

      Ciao Raffaele non avendo ben chiara la tipologia della tua attività per noi diventa difficile capire se siete obbligati a seguire o meno un corso SAB. E’ un informazione abbastanza specifica pertanto ti consigliamo di parlarne con il tuo consulente oppure puoi rivolgerti ad un associazione di categoria o camera di commercio.

  33. Michela scrive:

    Buongiorno sono titolare di un panificio nel quale vorrei inserire una zona bar, dovrei fare il corso Sab per somministrare bevande o non serve?

    • IFI start up scrive:

      Ciao Michela sicuramente il tuo consulente o l’associazione di categoria alla quale sei iscritta, conosce nel dettaglio la tua situazione e saprà darti informazioni più precise e dettagliate. Noi possiamo anticiparti che il panificio rientra nelle attività finalizzate alla somministrazione di bevande e alimenti e di conseguenza dovreste aver già partecipato ad un corso, a meno che non abbiate uno dei requisiti di cui parla la normativa.

  34. Federica Romeo scrive:

    ciao a tutti,
    io ho aperto da poco un bar, si chiama “silver”.
    vi vorrei raccontare la mia esperienza.
    il mio consulente fino all’ ultimo giorno non mi aveva mai comunicato dell’ esistenza di questo corso Sab da frequentare, presa dall’ ansia, ad un mese dalla mia ipotetica apertura , ho iniziato a cercare questo tipo di corso. io abito a Firenze e qui nella mia zona mi dicevno di dover aspettare almeno 3/4 mesi prima dell’ ottenimento dell’ attestato.
    ho deciso di prendermi di coraggio ed affidarmi ad un corso online, non ho scelto il meno caro ( 250,00 € proposti da un ente di nome AIFITEC – perchè la segretaria oltre ad essere molto maleducata mi ha fatto capire che ci potesse essere una truffa, ambigua e nulla nelle risposte alle mie domande) , scelto un centro, sempre di REGGIO CALABRIA, di nome cefip form. oltre la disponibilità , la cortesia e l’educazione delle persone che rispondono al telefono, mi sono ritrovata un posto abbastanza accogliente. ho ricevuto lì’attestato a casa , portato al Comune ed accettato. E’ proprio vero quando dicono che non bisogna mai pensare al marcio ovunque.
    consiglio a tutti questo ente. http://WWW.CEFIPFORM.COM
    un bacio
    federica

  35. Raffaele scrive:

    Salve,
    Sono un diciannovenne che vorrebbe lavorare in locali tipo bar, pub ecc..
    Vorrei sapere se ce bisogno di frequentare un corso SAB o un corso specialistico da barman?
    Grazie, a Presto

  36. sergio scrive:

    chiedo: avendo il diploma di turismo ,posso non fare il corso sab. ed aprire un bar ?

    • IFI start up scrive:

      Ciao Sergio chiedi alla camera di commercio della tua zona l’elenco dei diplomi abilitanti. In linea generale sono quelli attinenti alla vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti, tipo l’alberghiero.

  37. Glauco scrive:

    Salve a tutti,
    la mia domanda è :
    avendo un bar già avviato, quindi con tutti i requisiti giusti riguardanti l’attività,posso con la stessa partita iva posizionare uno o più distributori automatici di alimenti( caffè ecc) visto che i requisiti richiesti sono li stessi?
    Grazie

  38. giuseppe scrive:

    salve, avrei una domanda da porvi!
    un minimarket (che vende salumi, pane, generi alimentari ecc..) puo preparare e somministrare panini farciti? se si che requisiti si debbono avere all’interno del locale?
    grazie!

    • IFI start up scrive:

      Salve Giuseppe, relativamente a queste domande molto tecniche e specifiche ti consigliamo di parlarne con un consulente in materia, rivolgiti alla camera di commercio o alla tua associazione di categoria, sicuramente i loro consulenti sapranno indicarti i requisiti necessari.

  39. giuliano scrive:

    Ho letto che le persone che hanno una laurea scientifica sono esenti dal seguire il corso SAB.
    Io sono laureato in chimica e tecnologie farmaceutiche ed ho lavorato un anno in farmacia, occupandomi anche della preparazione di sciroppi, pillole…

    • IFI start up scrive:

      Ciao Giuliano solitamente sono le lauree attinenti alla vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti che permettono di non frequentare il corso SAB, non sappiamo nello specifico se la tua laurea lo permette. Ti consigliamo di rivolgerti alla Camera di Commercio della tua provincia per avere informazioni mirate. Saluti

  40. luca scrive:

    Buongiorno, avendo lavorato per piu di due anni nel settore, vorrei sapere dove recarmi per avere la licenza sab.
    Grazie.

  41. Luca scrive:

    Salve a tutti,
    Domanda:
    Vorrei prendere in gestione un bar, lavoro da 4 anni in un ristorante, quindi non ho bisogno di fare il corso per l’ex rec, cosa devo fare?
    Grazie in anticipo

    • IFI start up scrive:

      Ciao Luca, lavorando da 4 anni in un ristorante hai già il requisito SAB quindi non hai la necessità di frequentare il corso. Come prima cosa, se vuoi prendere in gestione un locale, ti consigliamo di affidarti ad un consulente o un’associazione di categoria, ti affiancherà nell’iter burocratico e amministrativo per l’apertura.
      In bocca al lupo per la tua attività!

Dicci cosa ne pensi